Archivi categoria: Razze avicole

RAZZE AVICOLE :POLLI GATINAISE

Non si trovano molte informazioni su questa razza e nemmeno molte immagini….. È la più antica razza francese originaria proprio dell’omonima provincia.Razza che pare si sia originata spontaneamente e, successivamente con un accurato lavoro di selezione ,sono state fissate le caratteristiche e caratteri.

Razza rustica, buona produttrice di uova , grandi e dal guscio bianco, è apprezzata anche per la carne.

CARATTERISTICHE MORFOLOGICHE

Esiste soltanto la varietà a mantello bianco.

Testa media con cresta semplice a volte leggermente piegata nelle galline.Occhi grandi con iride rossa. Becco forte. Orecchioni rossi senza alcuna traccia di bianco. Bargigli larghi. Collo lungo con abbondante mantellina. Addome e dorso larghi. Coda larga e rilevata. Tarsi grossi e rosati.

PESO MEDIO

Galli kg 3,5- 4

Galline kg 2,5- 3

 

RAZZE AVICOLE : ANCONA

L ‘Ancona è stata una delle prime razze che ci è piaciuto tenere nell’ortodellafantasia.

esemplari dell’ortodellafantasia

Come razza l’Ancona è diffusa in Italia centrale.Fù importata in Inghilerra intorno al 1848

partendo dal nostro paese  proprio dal porto di Ancona.La razza fù subito sottoposta ad un’attenta selezione poichè nei soggetti importati la colorazione del piumaggio non era ancora ben definita ossia la pichiettatura non era molto regolare: l’Ancona autoctona infatti aveva il mantello con molte penne bianche irregolarmente disposte.

. Fu nel 1880 che l’allevatore Mr. M. Cobb riuscì ad ottenere quanto ricercato presentando in mostra un gruppo di Ancona. Nel 1910 in una mostra a Birmingham fu presentata l’Ancona con cresta a rosa. Nello Standard di alcuni Paesi esistono anche varietà con cresta composta rosa.E’ una razza leggera ma con buona produzione di uova annue.

E’ una razza ufficialmente riconosciuta in Italia. Molto vivace e forte.

ortodellafantasia

STANDARD UFFICIALE ITALIANO RAZZA ANCONA

I – GENERALITA’
Origine: Italia centrale.
Uovo: Peso minimo g. 50 – bianco.
Anello: Gallo: mm. 18 – Gallina: mm. 16
II – TIPOLOGIA ED INDIRIZZI PER LA SELEZIONE
Pollo mediterraneo, di tipo campagnolo, molto vivace e forte, caratterizzato dai tarsi gialli picchiettati di nero. Mantenere la particolare attitudine alla deposizione. Conservare la tipicità della razza migliorando la rusticità e selezionando soggetti con scarsa propensione alla cova..
III – STANDARD – ASPETTO GENERALE E CARATTERISTICHE DELLA RAZZA
1) – FORMA

Tronco: Lungo e largo alle spalle.
Testa: Leggermente allungata e larga, di media grandezza.
Becco: Forte e leggermente arcuato di colore giallo con striature nere sulla parte superiore.
Occhi: Grandi e sporgenti di colore arancio/rosso.
Cresta: Semplice, rossa, ben sviluppata e diritta nel gallo. Cinque denti abbastanza profondi, regolarmente formati, larghi alla base, eccetto il primo gli altri sono di uguale altezza e larghezza, posizionati radiali all’occhio. Il lobo ben formato segue la linea della nuca senza avvicinarsi troppo. Nella gallina elegantemente ripiegata dopo il secondo dente.
Bargigli: Rossi, mediamente grandi e allungati.
Faccia: Rossa, liscia, di tessitura fine e senza peluria.
Orecchioni: Ovali, di media grandezza, lisci e ben aderenti alla faccia; di colore da avorio bianco a bianco crema.
Collo: Di media lunghezza, diritto, con ricca mantellina che copre le spalle.
Spalle: Larghe e ben arrotondate.
Dorso: Lungo, largo e arrotondato; leggermente inclinato verso la groppa nel gallo; nella gallina quasi orizzontale.
Ali: Larghe e grandi, portate orizzontali e ben aderenti al corpo.
Coda: Grande, con abbondante piumaggio, portata aperta e mediamente alta con un angolo di 45/50° nel gallo e di 40/45° nella gallina. Piccole e grandi falciformi abbondanti e ben arrotondate.
Petto: Pieno, largo e leggermente prominente.
Zampe: Gambe mediamente lunghe e nettamente distinte dal tronco, specialmente nel gallo; tarsi di media lunghezza, fini, senza piume; quattro dita.
Ventre: ben arrotondato e pieno, specialmente nella gallina.
Pelle: Gialla.
2) – PESI
– Gallo: Kg. 2,5 – 2,8
– Gallina : Kg. 1,8  – 2,1
Difetti gravi: Cresta non ben formata, piegata nel gallo o dritta nella gallina; orecchioni macchiati di rosso o giallo intenso; petto poco sviluppato.
3) – PIUMAGGIO:  Abbondante, abbastanza morbido e ben aderente, con penne larghe e arrotondate.
4) – COLORAZIONI

NERA PICCHIETTATA BIANCO 

ortodellafantasia

GALLO e GALLINA
Piumaggio in generale nero brillante con riflessi verdi metallici. Il disegno è formato da una perla bianca a forma di “V” all’apice di
alcune penne. Indicativamente la proporzione delle perle sul piumaggio è di una penna ogni tre. Nel gallo, sul dorso, è di 1 a 5 e nelle
lanceolate della mantellina e della groppa, dove la macchia è più piccola, di 1 ogni 2. Tutte le timoniere, le falciformi e le remiganti
devono avere l’apice bianco. La perlatura deve essere il più regolare possibile e non troppo grossa, il nero deve sempre dominare. Il
bianco deve essere puro e il più nettamente possibile separato dal nero. La rachide segue il colore del disegno. La picchiettatura
formerà un disegno regolare in alcune parti del piumaggio come le fasce dell’ala ed alla fine delle remiganti secondarie. Tarsi gialli con
picchiettatura da ardesia a nera; l’assenza o la scarsità della picchiettatura sui tarsi non è da considerarsi difetto grave.
Piumino ardesia scuro.
Difetti gravi: picchiettatura troppo grande, soprammessa o molto impura; bianco predominante nelle remiganti e timoniere; assenza di
riflessi verdi; presenza di tracce rossastre o presenza di riflessi bluastri.

BLU PICCHIETTATA BIANCO


GALLO e GALLINA
Piumaggio in generale grigio blu chiaro il più uniforme possibile, mantellina nei due sessi e groppa nel gallo sono ammessi più scuri.
Il disegno è formato da una perla bianca a forma di “V” all’apice di alcune penne.
Indicativamente la proporzione delle perle sul piumaggio è di una penna ogni tre.
Nel gallo, sul dorso, è di 1 a 5 e nelle lanceolate della mantellina e della groppa, dove la macchia è più piccola, di 1 ogni 2.
Tutte le timoniere, le falciformi e le remiganti devono avere l’apice bianco.
La perlatura deve essere il più regolare possibile e non troppo grossa, il colore di fondo blu deve sempre dominare.
Il bianco deve essere puro e il più nettamente possibile separato dal blu.
La rachide segue il colore del disegno.
La picchiettatura formerà un disegno regolare in alcune parti del piumaggio come le fasce dell’ala ed alla fine delle remiganti
secondarie.
Tarsi gialli con picchiettatura ardesia; l’assenza o la scarsità della picchiettatura sui tarsi non è da considerarsi difetto grave.
Piumino grigio.
Difetti gravi: picchiettatura troppo grande, soprammessa o molto impura; bianco predominante nelle remiganti e timoniere; penne di
colore nero o completamente bianche; presenza di rosso.

 

 

RAZZE AVICOLE: LA FARAONA

La faraona che oggi noi alleviamo nei nostri pollai deriva da una specie africana la Numida meleagris meleagris originaria per l’appunto dell’Africa occidentale.

Si narra che , a seguito delle invasioni barbariche, le faraone scomparvero dall’Europa per essere poi reintrodotte nel Medio Evo dai Portoghesi

Animale molto timido e sospettoso, tradizionalmente allevato in Veneto, Emilia-Romagna e Lombardia.

Faraone selvatiche dell’ortodellafantasia

Anello

Maschio : mm. 16

Femmina : mm. 16

II – TIPOLOGIA ED INDIRIZZI PER LA SELEZIONE

Ha il corpo raccolto, il collo corto e quasi completamente nudo, il dorso convesso e molto inclinato verso la groppa, la coda portata pendente. Le principali modificazioni subite allo stato domestico, dalla Numididae meleagris, riguardano il peso, la statura, l’elmo ed i

bargigli. Il maschio è più alto ed ha il dorso notevolmente arcuato mentre la femmina ha il dorso più lungo ed appare più bassa. La testa è caratteristica, nuda, con l’ elmo o corno piramidale e bargigli molto evidenti, grossi e staccati dalla faccia.

La faraona è un animale molto timido che sopporta con difficoltà la vita in cattività. E’ importante mantenere la tipicità e la purezza delle colorazioni.

III – STANDARD

Aspetto generale e caratteristiche della razza

1- FORMA

Tronco: largo, ben arrotondato e fortemente convesso.

Testa: corta, larga, ornata dall’elmo a forma di triangolo con punta piegata all’indietro.

Becco: forte e ben arcuato.

Occhi: grandi, brillanti.

Elmo: escrescenza triangolare di struttura ossea, da bruno a rosso. E’ meno sviluppato nella femmina.

Bargigli: ben distanziati , spessi, di forma triangolare o romboidale a seconda del sesso; rossi con la faccia interna bianca. Sono più sviluppati nel maschio rispetto alla femmina.

Faccia: di colore bianco bluastro, è collegata ai due orecchioni.

Orecchioni: formano un insieme con la faccia , da bianco a blu.

Collo: sottile, bluastro, con la parte superiore nuda, ornato da setole scure. Generalmente è portato retratto, solo quando è in stato di eccitazione il maschio lo allunga.

Spalle: larghe e ben arrotondate.

Dorso: molto largo e arcuato.

Ali: lunghe e larghe, portate ben aderenti al corpo.

Coda: corta, portata chiusa e cadente. Formata da 16 penne con quelle al centro più lunghe di quelle esterne.

Petto: portato alto, nel maschio è più appuntito, mentre nella femmina è ben arrotondato e in carne.

Zampe: gambe corte e nascoste dal piumaggio; tarsi fini, abbastanza corti, senza speroni, quattro dita.

Ventre: poco sviluppato.

Pelle: morbida, elastica ed il suo colore varia da grigio chiaro a nero bluastro.

2 – PESI

MASCHIO : Kg. 1,6 – 2,0

FEMMINA : Kg. 1,8 – 2,5

Difetti gravi:

Forma minuta e debole; coda portata storta; elmo poco sviluppato; presenza di speroni.

3 – PIUMAGGIO

Conformazione:

Abbondante e sufficientemente morbido, ben aderente al corpo. Sulla parte posteriore del collo si trovano delle penne verticali che sono simili a dei fili di seta.

4 – CARATTERISTICHE ESTERIORI PER IL RICONOSCIMENTO DEL SESSO.

Elmo: nel maschio è più sviluppato, più largo alla base e curvato all’indietro.

Bargigli: nel maschio sono più larghi e più lunghi, offrono una superficie notevolmente accartocciata. Nella femmina sono fatti a losanga, non troppo lunghi né larghi e la loro superficie è piana.

Faccia: la pelle della faccia nel maschio è più allungata e scende maggiormente ai lati del collo chiudendosi in forma appuntita rispetto alla femmina.

Portamento: nella femmina è quasi orizzontale , mentre nel maschio è più eretto e quando cammina s’impettisce, correndo qua e là rialzando le ali sul dorso.

Peso: le femmine sono molto più pesanti dei maschi; la muscolatura pettorale è più piena nella femmina.

Anche il verso differisce nei due sessi, la femmina oltre alla tonalità stridente, emette un suono ripetitivo simile a quello di una gallina in allarme.

COLORAZIONI DELLE FARAONE

Per  quanto riguarda le faraone esistono tre tipi di colorazioni:

 

COLORAZIONI A PERLATURA INTERA

Per perlatura intera si intende un disegno regolare di punti bianchi, detti appunto perle, su ciascuna penna. Le perle comunque variano di forma a seconda della dislocazione sul corpo dell’animale. Più piccole e più fitte sul dorso e sulla groppa. Nella parte inferiore sono più grandi che sui fianchi. Sulle remiganti prendono forma oblunga cha dalla rachide va verso il bordo esterno.

 

COLORAZIONI A PERLATURA RIDOTTA

Per perlatura ridotta si intende la sua quasi totale scomparsa. Questo è dovuto alla mancanza del fattoremargarogene (generatore di perle). Tracce di perlatura rimangono però sui fianchi e nel ventre, ma sono più piccole, meno numerose e di forma meno regolare. La perlatura è anche presente, sebbene anche qui ridotta, irregolare ed imperfetta, nelle copritrici, nella parte interna delle remiganti e sul

dorso, ma non visibile perché limitata alla parte basale e lungo la rachide, ricoperta quindi dal piumaggio

 

COLORAZIONI SENZA PERLATURA

Per assenza di perlatura si intende la completa scomparsa delle perle da tutto il piumaggio

BIANCA (PERLATURA INTERA)

Colore di fondo bianco panna. Le perle, di colore bianco argento brillante, si devono distinguere nettamente. Nelle femmine giovani ammesso colore di fondo un po’ più crema. Colorazione del collo crema/violetto. Tarsi di colore arancione, non devono presentarechiazzature. Pelle pigmentata.

Difetti gravi: colore di fondo giallastro; penne senza perlatura; tarsi chiazzati.

AZZURRA GHIGI

Risultati immagini per faraona azzurra ghigi

Razza con standard originaria del Veneto. In pericolo di estinzione. Le uova di faraona presentano un guscio molto duro e si prestano sia per il consumo fresco che per la preparazione di paste alimentari.

Il colore fondamentale è il lilla con perlatura ridotta come la Paonata; le parti superiori presentano delle sfumature azzurre molto manifeste; tarsi da grigio chiaro ad arancio pallido.
Alla nascita i pulcini hanno il ventre e le ali bianche e le restanti parti di color cenerino.

CAMOSCIATA

Risultati immagini per faraona camosciata

Razza con standard originaria del Veneto. E’ stata selezionata dal prof. A. Ghigi presso la Stazione sperimentale di pollicoltura di Rovigo, partendo da un gruppo di faraone bianche acquistate nel 1922 all’esposizione internazionale avicola di Parigi. Differisce dalla faraona bianca per la pelle del corpo pigmentata: quella della gola e del collo appare nerastra. Non molto allevata. Le uova di faraona presentano un guscio molto duro e si prestano sia per il consumo fresco che per la preparazione di paste alimentari. La femmina depone circa 100-120 uova per ciclo (peso medio 45 grammi, guscio di colore rossastro). La durata dell’incubazione è di 26-28 giorni.
La maturità sessuale viene raggiunta a otto-nove mesi nei maschi e a circa sette-otto mesi nelle femmine.

Livrea bianco giallastra con chiare perlature evidenti; tarsi da grigio chiaro ad arancio pallido. La pelle del corpo è pigmentata mentre quella del collo e della gola è nerastra.
E’ oggi tra le faraone quella con mole più ridotta.
Peso medio:
– maschi adulti 1,8 kg
– femmine adulte 1,8-2 kg

BLU LAVANDA

Faraona di razza Bluetta

Razza con standard originaria del Veneto, selezionata dal Ghigi partendo dall’incrocio di faraone Fulvette con Lilla ed Azzurre. Razza in via di ricostituzione. Le uova di faraona presentano un guscio molto duro e si prestano sia per il consumo fresco che per la preparazione di paste alimentari.

Livrea blu lavanda sia a perlatura completa che ridotta; tarsi da grigio chiaro ad arancio pallido.

FULVETTA

Risultati immagini per faraona fulvetta

Razza originaria del Veneto. In via di ricostituzione. Le uova di faraona presentano un guscio molto duro e si prestano sia per il consumo fresco che per la preparazione di paste alimentari.

Livrea bruno isabella a perlatura ridotta; tarsi da grigio chiaro ad arancio pallido.

GRIGIA COMUNE

esemplari dell’ortodellafantasia

Razza con standard originaria dell’Italia del Nord, molto simile alla faraona selvatica (Numida meleagris). Inoltre nella faraona domestica elmo, bargigli e pieghe cutanee facciali sono più sviluppate che in quella selvatica e il peso è decisamente superiore (in alcuni ceppi il maschio supera i 1,9 kg e la femmina sfiora quasi i 2,5 kg; nella faraona selvatica invece il peso è uguale nei due sessi e non supera 1,1 kg). Molto allevata in particolare nel Veneto per la produzione di ottima carne. Le uova di faraona presentano un guscio molto duro e si prestano sia per il consumo fresco che per la preparazione di paste alimentari.

Livrea grigio nerastra riccamente perlata (macchie a perla con orbita nera); il collo è color violaceo con riflessi porporini. I tarsi grigio nero, spesso macchiati di giallo. Talora si notano penne bianche sul petto e sul ventre. Spesso alcune remiganti sono completamente bianche. Alla nascita i pulcini sono bruno rossastri e hanno cinque linee nere sul capo (quella centrale che comincia dall’occipite è molto larga).
Peso medio:
– femmine quasi 2,5 kg (in alcuni ceppi)
– maschi quasi 2,0 kg (in alcuni ceppi)

LILLA

Faraona Lilla

Razza con standard originaria dell’Italia del Nord. Origine incerta. Poco allevata. Le uova di faraona presentano un guscio molto duro e si prestano sia per il consumo fresco che per la preparazione di paste alimentari.

Livrea grigio azzurrognolo (grigio perla) fittamente perlata; tarsi generalmente gialli ma anche grigio nero.
Peso medio: 1,8 – 2,0 kg.
Alla nascita i pulcini sono color cenerino chiaro con striature scure sul capo.

PAONATA O VIOLETTA

La faraona paonata (o Violetta) è una razza con standard originaria del Veneto. Viene così chiamata per la sua grossolana somiglianza nel colore con la femmina del pavone. Le prime citazioni scritte di questa razza risalgono alla fine dell’Ottocento. Molto rustica e ottima pascolatrice; viene consigliata per le produzioni di nicchia e per l’allevamento biologico. Non molto diffusa.
La produzione annua di uova (in primavera-estate) si aggira intorno alle 110 uova con colorazione rossiccia e peso medio di circa 45 grammi. Le uova di faraona presentano un guscio molto duro e si prestano sia per il consumo fresco che per la preparazione di paste alimentari.

Livrea nero violetta; il carattere principale sta nella quasi totale scomparsa della perlatura; le macchie a perla sono visibili soltanto nei fianchi e nel sottocoda (piccole e poco numerose), nelle scapolari e nelle secondarie. Le piccole copritrici delle ali sono di colore violetto più intenso.
I tarsi sono di colore grigio nero.
Faraona di taglia grande.
Nei pulcini le parti inferiori delle ali sono bianche. Il colore fulvo della parte superiore è pallido e la stria mediana del capo è più sottile e ondulata che non nella razza grigia.
Peso medio:
– femmine  1,9 – 2,1 kg
– maschi     1,8 – 1,9 kg

BIANCA  ALBINA

Risultati immagini per faraona bianca albina

Razza di faraone originaria dell’Italia del Nord.
Nel 2009 è stata riconosciuta ufficialmente in tutta Europa.

Senza perlatura: bianca neve.
Occhi: azzurri fino a grigio.
Bargigli con estremità rossastre.
Testa, compresi peli della nuca, bianca con elmo rossasto.
Tarsi: color arancio.
Pelle color carne.
Difetti gravi: penne o peli di altro colore che bianco; presenza di perlatura anche ridotta; tarsi diversi da arancio.

Peso medio: 1,5 – 1,8 kg

GRIGIA DISSIMILE

Pulcini di razza Grigia dissimile comparsi in un allevamento tedesco

Razza originaria del Veneto, purtroppo estinta. Selezionata presso la Stazione Sperimentale di Rovigo intorno alla metà Novecento, da una mutazione della Faraona Grigia, alla quale assomiglia moltissimo (differisce per le penne alla base del collo che sono nere con macchie bianche anziché violacee senza macchiatura) Molto differenti sono invece i pulcini.
Questa razza è ormai estinta in Italia.

Livrea grigio nerastra fittamente perlata compreso il collo (con piume del collo nere con fine macchiatura bianca e senza macchie); tarsi grigio nero.
Alla nascita i pulcini sono di colore bruno scuro senza linee longitudinali nere sul capo, mentre la parte inferiore del corpo, comprese  guance e punta delle ali, hanno il piumino bianco.

ISABELLA

Faraona Isabella selezione francese

Razza di origine francese. Ha un colore beige deciso assai più intenso di quella Camosciata.

E’ una razza dalla caratteristica genetica autosessabile, sfruttata nell’industria degli ibridi commerciali per la produzione di pulcini autosessabili fin dal primo giorno di nascita.

MOSAICO

 

Razza di faraone originaria dell’Italia del Nord, purtroppo estinta.
La faraona mosaico era molto interessante dal punto di vista genetico. Fu ottenuta dal prof. Ghigi nell’ambito di un interessante studio sul comportamento degli incroci di varie razze di faraone con la faraona albina. Contrariamente a quanto avviene negli incroci di altri galliformi con la loro forma albina (pavone, pollo) in cui si osserva un piumaggio più o meno macchiettato di bianco, nella faraona si ottiene un mosaico nel quale tutta la parte inferiore del corpo con le remiganti primarie esterne è bianca. Reincrociando questo mosaico di prima generazione con la faraona bianca pura si ottengono nella misura del 50% faraone bianche pure e nel restante 50% faraone mosaico caratterizzate da un’area bianca della zona ventrale più estesa. L’effetto ottico su questi animali era quello di vedere soggetti con la parte superiore colorata divisa nettamente da una parte inferiore bianca (Ghigi A., 1968).
Le uova di faraona presentano un guscio molto duro e si prestano sia per il consumo fresco che per la preparazione di paste alimentari.

Livrea con petto bianco e dorso colorato; tarsi grigio nero.

PEZZATA

Faraona di razza Pezzata

Razza originaria del Nord Italia. Estinta, ma in via di ricostituzione. Negli Stati Uniti questa razza gode di una certa popolarità e è abbastanza allevata. La faraona pezzata sembra molto simile alla faraona Mosaico.

Livrea irregolarmente pezzata di bianco sul ventre, petto, remiganti e testa.
Peso medio: 1,8 – 2,0 kg.

VOLTURINA

Risultati immagini per faraona volturina

La Faraona Volturina è originaria della Somalia. Appartiene al genere Acryllum  che comprende soltanto la specie Acryllum vulturinumQuesta faraona può essere allevata a scopo ornamentale. Depone le uova, una volta all’anno, in luglio (circa 10-14). Il periodo di incubazione dura 28 giorni. La Faraona Volturina è una specie molto sensibile al freddo.

Il piumaggio è è molto bello. Maschio e femmina uguali eccetto nella mole.
Le penne del dorso, delle ali e della coda sono nere perlate di bianco. Il petto è di color azzurro. Nel collo le penne sono lunghe , nere con striatura bianca centrale e margine azzurro. La piccola testa è ornata da un collaretto di corte penne.  I tarsi sono lunghi e neri.
Presenta in ambo i sessi, per lo più nei maschi, 1-6 bitorzoli ottusi al posto degli speroni

RAFFRONTO FRA RAZZE DI FARAONE USA, ITALIA (NOMENCLATURA PRE-STANDARD E STANDARD), GERMANIA E FRANCIA A CURA DEL DR.ALESSIO ZANON

Atlante delle razze di Faraone

 

USA

“Ghigi”

Standard Italiano (FIAV)

Standard Tedesco

Nomenclatura
francese

Pearl Guineas (p.c.)

Grigia comune

Selvatica

Die Blauen

Grise (p.)

French (p.c.)

Grigia dissimile

Bételgeuse (p.)

Kevork (r.p.)

Royal Purple (p.p.c.)

Paonata o Violetta

Paonata P.R.

Die Violetten (m. r. P.)

Violette (r.p.)

Violet (s.c.)
Bronze (p.p.c.)
Royal Blue (p.p.c.)
Lavender (p.c.)

Lilla o Grigio perla

Grigio perla

Die Perlgrauen

Lilas (p.)

Lite Lavender (p.c.)

Bluetta con perle

Blu lavanda

Die Lavendelblauen

Bleu clair (p.)

Coral Blue (p.p.c.)

Die Azurblauen (m. r. P.)

Azure (p.p.c.)

Azzurra Ghigi

Azzurra Ghigi P.R.

Azurée (r.p.)

Lite Blue (p.p.c.)
Sky Blue (s.c.)
Powder Blue (s.c.)
Slate (s.c.)
Pewter (s.c.)

Bluetta senza perle

Blu lavanda P.R.

Die Lavendelblauen
(m. r. P.)

Bluette (r.p.)

Opaline (p.p.c.)
Porcelain (p.c.)
White African (s.c.)

Bianca (Albina)

Dundotte (p.c.)

Bianca

Die Weiben

Buff Dundotte (p.c.)

Camosciata

Camosciata

Die Chamoisfarbigen

Chamois (p.)

Buff (p.p.c.)

Fulvetta

Camosciata P.R.

Die Chamois (m. r. P.)

Fulvette (r.p.)

Chocolate (p.p.c.)

Rachel (r.p.)

Brown (p.c.)

Isabelle (p.)

Pied/Pioneer

Pezzata

Panachée o Bonaparte (r.p.)

Two-tone

Mosaico

Blonde

 

1)m.r.P. = mit reduzierter Perlung (perlatura ridotta)
2) s.c. = solid colors (privo di perlatura)
3) p.p.c. = partially pearled colors (perlatura parziale)
4) p.c. = pearled colors (perlatura completa)
5) r.p. = réduit perles (perlatura ridotta)
6) p. = perlées (perlatura completa)

RAZZE AVICOLE : OLANDESE NANA CIUFFATA

ORIGINE:  Olanda. Razza selezionata da polli olandesi con ciuffo. E’ stata esposta per la prima volta nel 1917. Depone uova con colore del guscio bianco.

CARATTERISTICHE MORFOLOGOCHE

Pollo nano di tipo campagnolo, elegante e di temperamento vivace, con ciuffo pieno e sferico.

Peso medio:
– Galli kg 0,8 – 1,0
– Galline kg 0,7 – 0,9

Standard di razza – FIAV

I – GENERALITA’

Origine: Olanda. Razza selezionata da polli olandesi con ciuffo. E’ stata esposta per la prima volta nel 1917.
Uovo
Peso minimo g. 35
Colore del guscio: bianco.
Anello
Gallo : 13
Gallina : 11

II – TIPOLOGIA ED INDIRIZZI PER LA SELEZIONE

Pollo nano di tipo campagnolo, elegante e di temperamento vivace, con ciuffo pieno e sferico. Mantenere la precocità e la vivacità. Selezionare soggetti con ciuffo ben arrotondato che non deve impedire la vista.

III – STANDARD

Aspetto generale e caratteristiche della razza
1- FORMA
Tronco: Di grandezza media, allungato.
Testa: Larga, di media grandezza, con ernia craniale e ciuffo sferico.
Becco: Di media lunghezza, forte, con orifizi nasali ben evidenti, leggermente ricurvo.
Occhi: Nascosti dal piumaggio.
Cresta: Assente.
Bargigli: Di media lunghezza, rotondi, di tessitura fine, rossi.
Faccia: Rossa, senza piumino.
Orecchioni: Piccoli, lisci, ovali, da bianco a bianco bluastro.
Ciuffo: Grande, sferico, composto da penne lanceolate che nel gallo ricadono sulla nuca. Nella gallina le penne sono lunghe e arrotondate e originano un ciuffo a forma di “piumino da cipria” che non deve impedire la vista. E’ ammesso un piccolo ciuffo di penne di colore diverso, sopra il becco: “farfalla”.
Collo: Di media lunghezza, pieno, con mantellina lunga.
Spalle: Larghe, arrotondate.
Dorso: Diritto, largo, lungo, si restringe verso la groppa ed è portato leggermente inclinato. Nella gallina è portato quasi orizzontale.
Ali: Portate a media altezza.
Coda: Di media lunghezza, portata aperta, con falciformi lunghe e ben arcuate e copritrici abbondanti e larghe.
Petto: Largo, arrotondato, prominente; portato mediamente alto.
Zampe: Gambe di media lunghezza, forti, poco evidenti; tarsi di media lunghezza,
abbastanza forti, senza piume, quattro dita.
Ventre: Ben sviluppato.
2 – PESI
GALLO : Kg. 0,8-1,0
GALLINA : Kg. 0,7-0,9
Pregi particolari:
Ciuffo particolarmente sviluppato, di forma arrotondata nel gallo e sferica nella gallina.
Difetti gravi:
Ciuffo mobile o pendente o incompleto; presenza di cresta; faccia impiumata.
Gallo: peso inferiore a kg. 0,7 o superiore a kg. 1,1
Gallina: peso inferiore a kg. 0,6 o superiore a kg. 1,0
3 – PIUMAGGIO
Conformazione: Penne arrotondate, ben aderenti al corpo, brillanti. Le penne del ciuffo nel gallo sono lanceolate, nella gallina sono arrotondate.

IV – COLORAZIONI

BIANCA A CIUFFO NERO
GALLO
Piumaggio del mantello bianco con piumino grigio scuro. Ciuffo e parte alta del collo nero, bianco tollerato nell’ultimo terzo delle penne. Nero che và a diminuire dall’alto verso il basso della mantellina. Petto con leggera orlatura nerastra a mezzaluna. Remiganti e coda bianche.
GALLINA
Piumaggio del mantello bianco con piumino grigio scuro, qualche traccia nera appena visibile sulla superficie tollerata. Ciuffo nero. Parte alta del collo nero. Bianco nell’ultimo terzo delle penne tollerato. Nero che và a diminuire dall’alto verso il basso della mantellina. Remiganti e coda bianche.
Tarsi e becco: color grigio-blu chiaro.
Difetti gravi: forti riflessi gialli; troppe tracce nere nel piumaggio del mantello; bruno nel ciuffo e mantellina.

Risultati immagini per olandese nana ciuffata bianca

BLU ORLATA A CIUFFO BIANCO
GALLO e GALLINA
C
olore di fondo blu ardesia o blu acciaio uniforme con orlatura scura. Mantellina e groppa del gallo blu-nero. Ciuffo Bianco.
Becco corno scuro. Tarsi blu ardesia scuro.
Difetti gravi: colore del mantello fortemente marezzato, troppo scuro o troppo chiaro tracce gialle o rosse nel mantello; piume bianche altrove che nel ciuffo; piume colorate nel ciuffo.

questa gallinella fa parte della fattoria dell’ortodellafantasia

BIANCA A CIUFFO BIANCO
GALLO e GALLINA
Piumaggio in generale bianco puro senza riflessi gialli.
Becco e tarsi blu ardesia chiaro. Color carne tollerato provvisoriamente.
Difetti gravi: forti riflessi paglia; penne di altro colore.

Risultati immagini per olandese nana bianca

CIOCCOLATO A CIUFFO BIANCO

GALLO

Colore di fondo bruno cioccolato intenso. Mantellina, groppa e piccole copritrici delle ali nettamente più scure del colore di fondo, con un po’ di luminosità. Petto con stretta orlatura delle piume un po’ più intensa.

Remiganti primarie un po’ più chiare del colore di fondo. Piumino grigio bruno.

GALLINA

Colore di fondo bruno cioccolato uniforme con stretta orlatura un po’ più intensa. Mantellina più scura. Remiganti primarie un po’ più chiare del colore di fondo. Piumino grigio bruno. Ciuffo bianco.

Tarsi grigio ardesia.

Difetti Gravi: colore di fondo fortemente irregolare o marezzato; colore di fondo troppo chiaro; colore troppo nerastro o brillante (laccato) nella mantellina, groppa e piccole copritrici della ali del gallo; fiamme grigie nella mantellina e groppa:

Risultati immagini per olandese nana cioccolato ciuffata bianca

FULVA A CIUFFO BIANCO
GALLO e GALLINA
Mantello di colore
giallo oro intenso ed omogeneo. Sono ammesse sfumature nerastre sulla coda. Nel gallo ammessa una tonalità più intensa nelle copritrici delle ali. Ciuffo bianco.
Tarsi e becco blu ardesia chiaro, color carne ammesso.
Difetti gravi: piumaggio molto disomogeneo, troppo rossastro, brunastro o troppo chiaro; forti striature; penne di altro colore che bianco nel ciuffo.

Immagine correlata

KAKI A CIUFFO BIANCO
GALLO e GALLINA
Mantello di colore marrone grigiastro chiaro senza lucentezza percettibile. Le falciformi del gallo, nonché il piumaggio della groppa, del dorso e delle spalle sono di tonalità leggermente più scura. L’ omogneità prevale sull’ intensità del colore. Ciuffo bianco.

Tarsi e becco grigio ardesia ammessi leggermente più chiari.
Difetti gravi: colore non uniforme, troppo chiaro o troppo scuro; piccole copritrici delle ali del gallo troppo scure; presenza di bianco.

Kaki

NERA A CIUFFO BIANCO
GALLO e GALLINA
Mantello di colore
nero a riflessi verdi. Ciuffo bianco.
Becco corno scuro. Tarsi neri fino a blu ardesia scuro.
Difetti gravi: piumaggio opaco; bianco nel piumaggio del corpo; piume colorate nel ciuffo; forti riflessi gialli nel ciuffo.

anche questo esemplare fa parte della fattoria dell’ortodellafantasia ed i suoi pulcini….

NERA PICCHIETTATA BIANCO A CIUFFO BIANCO
GALLO e GALLINA
Colore di fondo nero a riflessi verdi, estremità delle penne con punta bianca. Nella gallina disegno distribuito il più regolarmente possibile. Nel gallo e nei soggetti giovani il nero predomina. Con l’età il disegno bianco si estende. Ciuffo bianco.
Becco color corno chiaro con macchie scure. Tarsi color carne con qualche scaglia scura.
Difetti gravi:

Gallo: molto bianco nelle remiganti, timoniere e falciformi.

Gallina: disegno grossolano o troppo rado.
Nei due sessi:
nero opaco o con tracce ruggine.

SPARVIERO A CIUFFO BIANCO

GALLO E GALLINA

Ogni piuma barrata trasversalmente, in alternanza multipla,di nero e di grigio chiaro, le barre sono leggermente arcuate. Le barre sono della stessa larghezza nel gallo, mentre nella gallina le barre scure sono un po’ più larghe delle chiare. Il disegno è evidente, ma non è nettamente delimitato. Il piumino deve essere disegnato. Ciuffo bianco.

Tarsi di colore carne fino a leggermente grigio chiaro, qualche scaglia scura tollerata.

Difetti Gravi: disegno sparviero fortemente dilavato; riflessi bruni o giallastri; tracce farinose.

Olandese con ciuffo nana
TUTTE LE COLORAZIONI “MONOCOLORE” CON PIUMAGGIO E CIUFFO DELLO STESSO COLORE ossia mantello e colore del ciuffo uniforme.

Ecco alcuni esemplari di allevatori di questa magnifica razza:

L'immagine può contenere: spazio all'aperto

olandese nera ciuffata bianca di Angelo o Niron

Nessun testo alternativo automatico disponibile.

coppia di olandesi sempre di Angelo o Niron

Alcune foto delle olandesi di  Lorenzo Divià

L'immagine può contenere: uccello

L'immagine può contenere: una o più persone

L'immagine può contenere: uccello

L'immagine può contenere: uccello e cibo

RAZZE AVICOLE: SEBRIGHT

Le sebright sono ,tra le razze di gallinelle nane,tra le mie preferite.Il loro piumaggio sembra disegnato a mano ed è talmente perfetto che sembrano galinelle di porcellana.

La loro origine si deve a  Sir John Sebright, membro del Parlamento inglese, che agli inizi del XIX secolo , con un lungo lavoro di incroci tra varie razze (Sabelpoot, Padovana, Amburghese, Java, ecc.) diede origini a questa razza tutt’oggi particolarmente  apprezzata .

sebright argento orlata nero

Caratteristiche morfologiche

Due sono le tipiche varietà ( cioè le colorazioni che vanno per la maggiore perchè in realtàle colorazioni delle sebright sono 4): bianco argento con penne bordate di nero e rosso con bordatura nera.
La cresta è composta a rosa che anteriormente ricopre quasi la base del becco e posteriormente si prolunga in una breve appendice, rilevata sulla nuca.
Becco corto e leggermente ricurvo.
Ali larghe e basse. Coda ampia e rilevata, nel gallo mancano le falciformi.
Peso medio:
– Galli      kg 0,6 – 0,7
– Galline  kg 0,5 – 0,6.

Standard di razza – FIAV

I – GENERALITA’

Origine: Inghilterra. Razza selezionata da Sir John Sebright verso il 1800.
Uovo
Peso minimo g. 30
Colore del guscio: bianco o crema.
Anello
Gallo : 11
Gallina : 9

II – TIPOLOGIA ED INDIRIZZI PER LA SELEZIONE

Pollo nano autentico dal portamento mediamente alto e di temperamento vivace. Ha il petto prominente, la coda aperta e le ali cadenti. Peculiarità della razza sono le forme e il disegno del piumaggio del gallo che deve essere come quello della gallina. Mantenere la tipologia, migliorare la fecondità.

III – STANDARD

Aspetto generale e caratteristiche della razza
1- FORMA
Tronco: largo e tarchiato, di forma tubolare.
Testa: piccola e corta
Becco: corto e forte, di colore corno scuro.
Occhi: grandi ed espressivi; di colore rosso scuro fino a nero brunastro.
Cresta: a rosa, con fine perlatura, di media grandezza, rosso scuro; larga davanti, si assottiglia progressivamente verso la nuca terminando con una spina dritta e conica.
Bargigli: piccoli, ben arrotondati, rosso scuro. Nella gallina appena visibili.
Faccia: liscia, da rosso purpureo a rosso blu, senza peluria.
Orecchioni: di media grandezza, ovali, lisci e rossi.
Collo: corto, arcuato, con penne della mantellina arrotondate, assenza assoluta di lanceolate.
Spalle: larghe.
Dorso: largo, corto, arrotondato, portato quasi orizzontale. Assenza assoluta di lanceolate della groppa.
Ali: aperte e portate basse, senza toccare il suolo.
Coda: aperta (a ventaglio), senza falciformi, con timoniere larghe e scalate. Nei soggetti giovani è tollerato che le tue timoniere più alte siano un po’ più lunghe e superino le altre.

Portata abbastanza alta , ma senza formare angoli con la linea del dorso.
Petto: largo, pieno, prominente e ben arrotondato, portato alto.
Zampe: gambe corte, ben impiumate, parzialmente nascoste dalle ali. Tarsi lisci, fini, senza piume di colore grigio ardesia; quattro dita.
Ventre: mediamente sviluppato.
Pelle: bianca.
2 – PESI
GALLO : Kg. 0,6-0,7
GALLINA : Kg. 0,5-0,6
Difetti gravi:
Dorso troppo lungo; portamento della coda molto alto; coda chiusa; petto piatto; ali alte; presenza di lanceolate e falciformi nel gallo (anche solo accennate).
3 – PIUMAGGIO
Conformazione: Struttura della penna larga, a forma di mandorla. Penne corte e ben aderenti al corpo, timoniere larghe e ben arrotondate. Il gallo non presenta i caratteri sessuali secondari: lanceolate della mantellina, della groppa e falciformi della coda.

IV – COLORAZIONI

ARGENTO ORLATA NERO (come la foto in alto)
GALLO E GALLINA

Piumaggio in generale: colore di fondo bianco argento con ogni penna regolarmente e uniformemente orlata di nero brillante. Remiganti primarie ammesse orlate solo nella punta. Piumino: grigio scuro.
Difetti gravi:
nei due sessi – colore di fondo giallastro; orlatura a forma di mezzaluna; assenza di disegno nella parte alta del petto, della gola e delle spalle; pepatura visibile; assenza di riflessi verdi; disegno incompleto o assente.
CAMOSCIO ORLO BIANCO

 

GALLO E GALLINA
Piumaggio In generale: colore di fondo camoscio nella tonalità cuoio con ogni penna regolarmente e uniformemente orlata di bianco crema. Nel gallo il colore di fondo è generalmente più scuro: giallo rossastro dorato. Remiganti primarie ammesse orlate solo nella punta. Piumino: crema.
Difetti gravi:
nei due sessi – orlatura a forma di mezzaluna; assenza di disegno nella parte alta del petto, della gola e delle spalle; pepatura visibile; disegno incompleto o assente; bianco nelle remiganti e timoniere.

LIMONE ORLATA NERO


GALLO E GALLINA
Piumaggio in generale: colore di fondo giallo limone con ogni penna regolarmente e uniformemente orlata di nero brillante. Remiganti primarie ammesse orlate solo nella punta. Piumino: grigio blu.
Difetti gravi:
nei due sessi – colore di fondo biancastro o fulvo; orlatura a forma di mezzaluna; assenza di disegno nella parte alta del petto, della gola e delle spalle; pepatura visibile; assenza di riflessi verdi; disegno incompleto o assente.

ORO ORLATA NERO


GALLO E GALLINA
Piumaggio in generale: colore di fondo bruno dorato intenso con ogni penna regolarmente e uniformemente orlata di nero brillante. Remiganti primarie ammesse orlate solo nella punta. Piumino: grigio bruno.
Difetti gravi:
nei due sessi – colore di fondo troppo chiaro; rachide troppo chiara; orlatura a forma di mezzaluna; assenza di disegno nella parte alta del petto, della gola e delle spalle; pepatura visibile; assenza di riflessi verdi; disegno incompleto o assente.

RAZZE AVICOLE:MOROSETA

Viene anche chiamata pollo della Guinea o del Mozambico, ma la sua provenienza non è sicura…Asia dell’est forse Cina.Per alcuni ricercatori proviene dall’Africa del sud, qualcun’altro sostiene sia stata selezionata in Giappone…..quello che è certo è che la Moroseta  viene menzionata nei trattati letterari da oltre settecento anni.

Le galline di razza Moroseta sono allevate generalmente come razza ornamentale e da compagnia per il loro carattere docile e tranquillo.Il loro piumaggio è caratteristico e morbido come la seta.La Moroseta non presenta delle vere e proprie piume ma il suo piumaggio è più simile al pelo: è proprio dal suo piumaggio e dal colore della pelle che deriva il suo nome MOROSETA  mora per il colore della pelle che è nera e seta per la consistenza setosa del piumaggio.

Questo è il mio bel gallo di Moroseta : Totò

Guardate che bella coda….

E’ allevata quasi esclusivamente per esposizione.
La Moroseta veniva classificata in passato unicamente come razza nana. In seguito è stata selezionata una varietà ancora più piccola. Pertanto quella originaria è chiamata Grande e l’altra Nana. Entrambe sono riconosciute dallo Standard Italiano.

Caratteristiche morfologiche

Pollo particolarmente docile. Rispetto agli altri polli grandi ha una taglia più contenuta, decisamente inferiore alla media. Ha forma raccolta ed arrotondata, simile alla Cocincina. il piumaggio setoso e vellutato non presenta vere e proprie penne, esse sono molli e hanno il calamo floscio e le barbe fluttuanti, simili al pelo, donano al piumaggio l’aspetto di morbida seta lucente. Anche il ciuffo ha le stesse caratteristiche, in particolare quello del gallo. Pelle e carne di colore nero bluastro.
La Moroseta, come la razza nana, è selezionata sia con barba che senza. Le due varietà sono due razze diverse e per questo non si devono mai incrociare fra di loro. Quella con la barba ha un piumaggio più abbondante e serico, il ciuffo maggiormente sviluppato e non ha i bargigli.

 

Esemplari dell’ortodellafantasia: 2 Moroseta nere ed una con piumaggio colore blu

Peso medio Moroseta Grande:
– Galli     kg 1,0 – 1,3
– Galline  kg 0,8 – 1,1

STANDARD DI RAZZA FIAV

I – GENERALITA’
Origine: Asia dell’Est, probabilmente la Cina. Per alcuni ricercatori è stata selezionata in Giappone, secondo altri è originaria dell’ Africa del Sud. Nei trattati letterari è menzionata da oltre settecento anni.
Uovo
Peso minimo g. 35
Colore del guscio: bruno-giallastro.
Anello
Gallo : 16
Gallina : 15

II – TIPOLOGIA ED INDIRIZZI PER LA SELEZIONE
Pollo particolarmente docile. Rispetto agli altri polli grandi ha una taglia più contenuta, decisamente inferiore alla media. Ha forma raccolta ed arrotondata, simile alla Cocincina. il piumaggio setoso e vellutato non presenta vere e proprie penne, esse sono molli e hanno il calamo floscio e le barbe fluttuanti, simili al pelo, donano al piumaggio l’aspetto di morbida seta lucente. Anche il ciuffo ha le stesse caratteristiche, in particolare quello del gallo. Pelle e carne di colore nero bluastro. Mantenere la purezza della razza e la spiccata attitudine alla cova. Questa razza è stata selezionata anche con barba e favoriti.

III – STANDARD
Aspetto generale e caratteristiche della razza
1- FORMA
Tronco: Largo, corto, arrotondato in tutte le parti.
Testa: Piccola, arrotondata, senza ernia craniale.
Becco: Corto.
Occhi: Non troppo grandi.
Cresta: A mora sia nella forma che nel colore, con perlatura grossa. Nella gallina è più piccola ma con la stessa tessitura di quella del gallo.
Bargigli: Piccoli, rosso nerastri, rudimentali nei soggetti con la barba.
Faccia: Più scura possibile, con variazione di colore dal blu al nero.
Orecchioni: Piccoli, bluastri, nascosti nei soggetti con la barba.
Barba: Abbondante, come pure i favoriti.
Ciuffo: Di media grandezza, ben impiantato, non diviso, nel gallo è rivolto all’indietro. Non deve coprire gli occhi.
Collo: Corto, con mantellina abbondante.
Spalle: Larghe.
Dorso: Largo, corto, arrotondato, sale verso la coda.
Ali: Portate alte, un po’ aperte.
Coda: Abbastanza alta, corta, timoniere e grandi fa1ciformi poco sviluppate, piccole falciformi soffici e ben arcuate.
Petto: Pieno e arrotondato.
Zampe: Gambe corte e nascoste dal piumaggio; tarsi non troppo grossi, corti, cinque dita, la parte esterna è impiumata.
Ventre: Ben sviluppato.
2 – PESI
GALLO : Kg. 1,0-1,3
GALLINA : Kg. 0,8-1,1
Pregi particolari:
Forme rotonde; piumaggio particolarmente setoso.
Difetti gravi:
Corpo troppo lungo, poco sferico; assenza di cuscini; occhi chiari; cresta allungata con sperone, rosso vivo; assenza del quinto dito o attaccato al quarto; presenza di garretti di avvoltoio. Piumaggio rigido o scarso; assenza di cuscini; falci formi lunghe.
3 – PIUMAGGIO
Conformazione: Calamo morbido con le barbe sciolte e ricche a forma di pelo setoso molto vellutato, abbondante piumino morbido e ricco di peluria.
4 – NOTA
La Moroseta, come la razza nana, è selezionata sia con barba che senza. Le due varietà sono due razze diverse e per questo non si devono mai incrociare fra di loro. Quella con la barba ha un piumaggio più abbondante e serico, il ciuffo maggiormente sviluppato e non ha i bargigli. La presenza di bargigli nella Moroseta con barba è indice di incroci e determina la squalifica del soggetto.

IV – COLORAZIONI

BIANCA


GALLO E GALLINA
Occhi: da nero a bruno scuro; becco: bluastro; tarsi: da molto scure a nere; unghie: bluastre.

BLU


GALLO E GALLINA
Occhi: da nero a bruno scuro; becco: bluastro; tarsi: da molto scure a nere; unghie: bluastre.

FULVA


GALLO E GALLINA
Occhi: da nero a bruno scuro; becco: bluastro; tarsi: da molto scure a nere; unghie: bluastre.

GRIGIO ARGENTO


GALLO E GALLINA
Occhi: da nero a bruno scuro; becco: bluastro; tarsi: da molto scure a nere; unghie: bluastre.

GRIGIO PERLA


GALLO E GALLINA
Piumaggio in generale: grigio perla chiaro e uniforme. Sono tollerate leggere pepature su ciuffo, mantellina, lanceolate della groppa e falciformi del gallo, ciuffo e mantellina della gallina.
Difetti gravi:
colorazione troppo chiara o troppo scura; eccessiva pepatura; presenza di ruggine o riflessi gialli.

NERA


GALLO E GALLINA
Occhi: da nero a bruno scuro; becco: bluastro; tarsi: da molto scure a nere; unghie: bluastre.

ROSSA


GALLO E GALLINA
Occhi: da nero a bruno scuro; becco: bluastro; tarsi: da molto scure a nere; unghie: bluastre.

SELVATICA


GALLO E GALLINA
Occhi: da nero a bruno scuro; becco: bluastro; tarsi: da molto scure a nere; unghie: bluastre.

SPARVIERO


GALLO E GALLINA
Piumaggio in generale: ogni penna barrata trasversalmente d’un disegno sparviero multiplo nero e grigio luminoso. Nel gallo la larghezza delle barre è quasi identica; nella gallina le parti scure delle penne sono un po’ più larghe delle chiare. Piumino: solo leggermente disegnato.
Difetti gravi:
disegno sparviero fortemente irregolare; riflessi bruni; tracce farinose.
Avviso:
a causa dell’incompatibilità del gene “B” (barrato) con quello della pigmentazione nera della pelle della Moroseta in questa colorazione si ammette una pigmentazione chiara per la pelle ed i tarsi, e rossa per la cresta e bargigli. A parità di soggetti va preferito quello che ha queste caratteristiche più vicine allo standard generale.

SPLASH


GALLO E GALLINA
Colore di fondo grigio blu chiaro opaco. Ogni piuma irregolarmente macchiata di blu scuro opaco, con una ripartizione armoniosa su tutto il mantello.
Difetti gravi:
piume di altro colore.

RAZZE AVICOLE: WYANDOTTE

Eccoci nuovamente insieme a parlare delle nostre belle galline…questa volta tocca alla Wyandotte……molto bella vi dirò sopratutto dal vero perchè non sempre le foto rendono giustizia alle stupende colorazioni del piumaggio sopratutto quando,ma non è questo il caso, ci sono delle sfumature cromatiche che difficilmente si percepiscono in foto.

Origine, diffusione e caratteristiche economiche

Razza americana originaria dello Stato di New York, verso la fine del XIX secolo.
Molte sono le razze utilizzate nell’incrocio e diverse a seconda delle varietà (tra le altre ricordiamo Cocincina, Sebright, Amburgo, Brahama, Livorno).
Razza rustica e socievole.
Buona ovaiola (uova a guscio rossiccio). Pelle gialla.

Caratteristiche morfologiche

Numerose sono le varietà ammesse nello Standard Italiano: Argento Orlata Nero, Barrata, Bianca, Bianca Columbia, Blu, Collo Argento, Collo Oro, Fulva, Fulva Columbia, Nera, Nera Picchiettata Bianco, Oro Orlata Bianco, Oro Orlata Blu, Oro Orlata Nera, Perniciata Argento Maglie Nere, Perniciata Maglie Nere, Rossa, Tricolore.
Testa corta e larga con cresta piccola a rosa con appendice posteriore. Bargigli lunghi e rotondi. Addome e gropponi larghi.
Coda larga e corta. Zampe corte gialle con tarsi forti e grossi.

Peso medio:
– Galli     kg 3,4 – 3,8
– Galline  kg 2,5 – 2,9

Esiste anche la varietà ornamentale nana, un’ottima gallina, facile da riprodurre che si adatta al meglio ai diversi tipi di allevamento, da quello rurale con grandi spazi aperti a quello più limitato in gabbia.

Standard di razza – FIAV

I – GENERALITA’
Origine: Selezionata negli U.S.A. e riconosciuta ufficialmente come razza nel 1883. In Europa è presente dal 1890.
Uovo
Peso minimo g. 60
Colore del guscio: bruno scuro:
Anello
Gallo : 20
Gallina : 18

II – TIPOLOGIA ED INDIRIZZI PER LA SELEZIONE
Pollo medio pesante, docile, dalle forme armoniose ed arrotondate. La linea del dorso è rialzata, la cresta a rosa. Selezionare soggetti con sviluppo precoce. Mantenere la buona produttività sia di carne che di uova.

III – STANDARD
Aspetto generale e caratteristiche della razza
1- FORMA
Tronco: ben arrotondato, voluminoso, largo e profondo. Portamento orizzontale.
Testa: di media grandezza, arrotondata, larga e corta.
Becco: corto, ben arcuato, forte. Da giallo a color corno.
Occhi: grandi, espressivi, rosso arancio.
Cresta: a rosa, mediamente grande, ben impiantata, senza incavi e finemente perlata; larga e piena davanti si restringe dietro con la spina che segue la linea della nuca.
Bargigli: di media lunghezza, ben arrotondati, di tessitura fine, rossi.
Faccia: liscia, rossa, senza peluria con pelle fine.
Orecchioni: mediamente grandi, allungati di tessitura fine, rossi.
Collo: da corto a medio, forte, leggermente arcuato, con mantellina abbondante che ricopre bene le spalle.
Spalle: larghe ed arrotondate.
Dorso: mediamente corto, largo fino alla groppa che è ben impiumata. E’ portato leggermente rialzato, sale dalla base della mantellina fino alla coda.
Ali: corte, ben serrate al corpo, portate orizzontali.
Coda: corta, larga ed aperta, falciformi piuttosto corte e ben arcuate, portata mediamente alta. Nella gallina le timoniere sono larghe e tese e non dovrebbero essere completamente nascoste dalle copritrici.
Petto: largo e pieno, arrotondato, portato piuttosto basso.
Zampe: gambe di media lunghezza, poco evidenti e con piumaggio poco rigonfio. Tarsi di lunghezza media, forti, senza piume, gialli. Quattro dita.
Ventre: largo e profondo, con la parte posteriore ben sviluppata.
Pelle: gialla.
2 – PESI
GALLO : Kg. 3,4-3,8
GALLINA : Kg. 2,5-2,9
Difetti gravi:
Mancanza di rotondità, piumaggio troppo gonfio o troppo duro; becco lungo; cresta piccola o grossolana, con perlatura troppo pronunciata o assente, spina rialzata; ali cadenti; dorso troppo lungo o stretto; petto scarso; coda scarsa, cadente; nella gallina timoniere del tutto nascoste dalle copritrici.
3 – PIUMAGGIO
Conformazione: Penne larghe e ben arrotondate, morbide, ben aderenti al corpo, senza cuscini.

IV – COLORAZIONI

ARGENTO ORLATA NERO

Immagine correlata
GALLO
Testa: bianca. Mantellina: bianco argento con fiamma nera che presenta al centro una ‘lancia’ bianca. Dorso, spalle e copritrici delle ali: bianco argento con orlatura nera abbozzata, non formante macchie fuligginose. (Dorso di colore bianco uniforme costituisce difetto). Lanceolate della groppa: bianco argento con fiamma nera che presenta al centro una ‘lancia’ bianca. Grandi copritrici delle ali: bianco argento con marcata orlatura nera, formano le fasce ben distinte. Remiganti primarie: nere all’interno e bianche all’esterno. Remiganti secondarie: nere all’interno e bianche con leggera orlatura nera all’esterno. Petto: ogni penna è bianca orlata di nero brillante (l’orlatura deve aggirare tutta la penna, essere arrotondata e non a forma di lancia). Ventre e gambe: bianchi con orlatura nera molto pronunciata. Coda: nera con, riflessi verdi. Piumino: grigio scuro.
GALLINA
Testa: bianca. Mantellina: bianco argento con larga fiamma nera più pronunciata che nel gallo, al centro di ogni penna una ‘lancia’ bianca. Piumaggio in generale: bianco argento, ogni penna grande, larga ed arrotondata con orlatura uniforme nera. Remiganti primarie: nere all’interno e bianche all’esterno. Remiganti secondarie: nere all’interno e bianche con leggera orlatura nera all’esterno. Coda: nera.
Difetti Gravi:
Gallo – colore impuro o troppo fuligginoso, leggere sfumature gialle sul dorso non sono difetto grave. Mantellina troppo scura, ruggine sulla mantellina o sulle lanceolate della groppa, falciformi bianche.
In entrambi i sessi – orlatura opaca o grigia, grossolana o sfumata, mezze lune o orlatura presente solo sulla punta della penna; muschio o pepe sulle parti bianche; gambe grigie; piumino troppo chiaro.

BARRATA


GALLO E GALLINA
Piumaggio in generale: ogni penna presenta un disegno a barre dove il colore nero e il grigio chiaro si alternano regolarmente. La penna termina con la punta nera. Nella mantellina del gallo le barrature appaiono ‘a spina di pesce’. Nel gallo le barrature nere e quelle grigio chiaro sono di uguale larghezza, nella gallina le barrature nere sono più larghe e quindi appare, nell’insieme, più scura. Piumino: mantiene il disegno.
Difetti gravi:
disegno sfumato; giallo , grigio o marrone nelle righe nere; presenza di ruggine. Nel gallo falciformi bianche. Più di qualche penna nera; disegno grossolano o largo; piumino senza disegno.

BIANCA

Immagine correlata

GALLO E GALLINA
Piumaggio in generale: bianco puro brillante. Piumino: bianco
Difetti gravi:
riflessi giallastri, penne di altro colore, mancanza di brillantezza.

BIANCA COLUMBIA

Immagine correlata
GALLO E GALLINA
Testa: bianca. Mantellina: bianco argento con fiamma nera. Piumaggio in generale: bianco. Lanceolate della groppa: bianche, tollerate leggere fiamme nere. Remiganti primarie e secondarie: nere all’interno e bianche all’esterno. Coda: nel gallo nera con riflessi verdi, è tollerata una leggera orlatura bianca sulle grandi falciformi, è auspicabile l’orlatura bianca sulle piccole falciformi. Nella gallina copritrici della coda nere con orlatura bianca, timoniere nere. Piumino: grigio chiaro.
Difetti gravi:
penne nere sul dorso, colore di fondo impuro o con macchie nere, riflessi bronzati, fiamme nere troppo pronunciate sulle lanceolate della groppa del gallo.

BLU

Risultati immagini per wyandotte blu
GALLO E GALLINA
Piumaggio in generale: blu uniforme, non orlato. Testa, mantellina, dorso, copritrici delle ali e lanceolate della groppa del gallo sono più scure fino ad arrivare a nero velluto. Mantellina della gallina blu scuro. Piumino: grigio chiaro.
Difetti gravi:
fuliggine, muffa o macchie. Brillantezza verde o bianco sulla coda.

COLLO ARGENTO

GALLO
Testa: bianca. Mantellina: bianco argento con fiamma nera a riflessi verdi. Dorso, spalle e copritrici delle ali: bianco puro. Lanceolate della groppa: bianco argento con fiamma nera a riflessi verdi. Grandi copritrici delle ali: nere con riflessi verdi. Remiganti primarie: nere con margine esterno bianco. Remiganti secondarie: nere all’interno, bianche all’esterno, (triangolo dell’ala bianco). Petto: nero. Ventre e gambe: nere. Coda: nera con i riflessi verdi. Piumino: grigiastro.
GALLINA
Testa: bianca. Mantellina: bianco argento con larga fiamma nera più pronunciata che nel gallo. Piumaggio in generale: colore uniforme grigio chiaro con fine pepatura nera. Petto: più chiaro del resto del piumaggio e con leggera orlatura accennata. Ventre e gambe: grigie. Coda: nera.
Difetti gravi:
Gallo – petto e gambe punteggiate di bianco, riflessi giallastri; assenza di fiamme.
Gallina – colore di fondo troppo chiaro o diseguale, presenza di orlatura più chiara; riflessi marroni; fiamme della mantellina assenti o poco pronunciate; presenza di colar salmone sul petto.

COLLO ORO
GALLO
Testa: bruno dorata. Mantellina: bruno dorata con fiamma nera a riflessi verdi. Dorso, spalle e copritrici delle ali: rosso carminio. Lanceolate della groppa: bruno dorate con fiamma nera a riflessi verdi. Grandi copritrici delle ali: nere con riflessi verdi. Remiganti primarie: nere con margine esterno bruno. Remiganti secondarie: nere all’interno, brune all’esterno, (triangolo dell’ala bruno). Petto: nero. Ventre e gambe: nere. Coda: nera con i riflessi verdi. Piumino: grigiastro.
GALLINA
Testa: bruno dorata. Mantellina: bruno dorata con larga fiamma nera più pronunciata che nel gallo. Piumaggio in generale: colore uniforme bruno scuro con fine pepatura nera. Petto: più chiaro del resto del piumaggio e con leggera orlatura accennata. Ventre e gambe: grigio brune. Coda: nera.
Difetti gravi:
Gallo – petto e gambe punteggiate di bruno; assenza di fiamme, rosso su mantellina e lanceolate della groppa; bianco sulla coda o remiganti; nero nel triangolo dell’ala. Gallina – colore di fondo troppo chiaro o troppo scuro o diseguale, presenza di orlatura più chiara; fiamme della mantellina assenti o poco pronunciate; petto color salmone.

FULVA

Immagine correlata
GALLO E GALLINA
Piumaggio in generale: giallo fulvo uniforme. Nel gallo la mantellina, le lanceolate della groppa e le copritrici delle ali molto brillanti; coda con sfumature bronzee ammessa. Piumino: fulvo, ammesso leggermente più chiaro.
Difetti gravi:
nei due sessi – piumaggio troppo rosso, paglia o maculato; disegno nella mantellina, remiganti o timoniere; piumino bianco; parti biancastre nelle timoniere e remiganti; rachide bianca.

FULVA COLUMBIA

Risultati immagini per wyandotte fulva columbia
GALLO E GALLINA
Testa: fulva. Mantellina: fulva con fiamma nera. Piumaggio in generale: fulvo. Lanceolate della groppa: fulve, tollerate leggere fiamme nere. Remiganti primarie e secondarie: nere all’interno e fulve all’esterno. Coda: nel gallo nera con riflessi verdi, è tollerata una leggera orlatura fulva sulle grandi falciformi, è auspicabile l’orlatura fulva sulle piccole falciformi. Nella gallina copritrici della coda nere con orlatura fulva, le timoniere sono nere. Piumino: giallo chiaro.
Difetti gravi:
penne nere sul dorso, colore di fondo troppo chiaro o tendente al bruno, riflessi bronzati fiamme nere troppo pronunciate sulle lanceolate della groppa del gallo.

NERA

Risultati immagini per wyandotte nera
GALLO E GALLINA
Piumaggio in generale: nero brillante, ricco di riflessi verdi. Piumino: grigio scuro.
Difetti gravi:
sfumature rosse sulla mantellina e sulle punte delle penne, piumaggio opaco, senza riflessi; presenza di bianco o di colori diversi dal nero.

NERA PICCHIETTATA BIANCO

GALLO E GALLINA
Piumaggio in generale: nero brillante con riflessi verdi. Alcune penne con la punta macchiata di bianco a forma di ‘V’, formano un disegno il più regolare possibile. Nel gallo il disegno è meno marcato rispetto alla gallina e quindi nel suo insieme appare più scuro. Piumino: grigio scuro.
Difetti gravi:
picchiettatura bianca troppo pronunciata, remiganti con bianco predominante sul colore di fondo; penne della coda bianche; assenza di riflessi verdi; carenza di picchiettatura.

ORO ORLATA BIANCO
GALLO
Testa: bruno dorata. Mantellina: bruno dorata con fiamma bianca che presenta al centro una ‘lancia’ dorata. Dorso, spalle e copritrici delle ali: bruno dorato con orlatura bianca abbozzata, non formante macchie fuligginose. (Dorso di colore bruno dorato uniforme costituisce difetto). Lanceolate della groppa: bruno dorate con fiamma bianca che presenta al centro una ‘lancia’ dorata. Grandi copritrici delle ali: bruno dorate con marcata orlatura bianca, formano le fasce ben distinte. Remiganti primarie: bianche all’interno e bruno dorate all’esterno. Remiganti secondarie: bianche all’interno e bruno dorate con leggera orlatura bianca all’esterno. Petto: ogni penna è bruno dorata orlata di bianco (l’orlatura deve aggirare tutta la penna, essere arrotondata e non a forma di lancia). Ventre e gambe: bruno dorati con orlatura bianca molto pronunciata. Coda: bianca. Piumino: panna.
GALLINA
Testa: bruno dorata. Mantellina: bruno dorata con larga fiamma bianca più pronunciata che nel gallo, al centro di ogni penna una ‘lancia’ dorata. Piumaggio in generale: bruno dorato, ogni penna grande, larga ed arrotondata con orlatura uniforme bianca. Remiganti primarie: bianche all’interno e bruno dorate all’esterno. Remiganti secondarie: bianche all’interno e bruno dorate con leggera orlatura bianca all’esterno. Coda: bianca.
Difetti gravi:
Gallo – colore impuro, mantellina troppo chiara; falciformi nere. In entrambi i sessi – orlatura opaca o grigia, grossolana o sfumata, mezze lune o orlatura presente solo sulla punta della penna; colore di fondo troppo chiaro; gambe grigie.

ORO ORLATA BLU


GALLO
Testa: bruno dorata. Mantellina: bruno dorata con fiamma blu che presenta al centro una ‘lancia’ dorata. Dorso, spalle e copritrici delle ali: bruno dorato con orlatura blu abbozzata, non formante macchie fuligginose. (Dorso di colore bruno dorato uniforme costituisce difetto). Lanceolate della groppa: bruno dorate con fiamma blu che presenta al centro una ‘lancia’ dorata. Grandi copritrici delle ali: bruno dorate con marcata orlatura blu, formano le fasce ben distinte. Remiganti primarie: blu all’interno e bruno dorate all’esterno. Remiganti secondarie: blu all’interno e bruno dorate con leggera orlatura blu all’esterno. Petto: ogni penna è bruno dorata orlata di blu (l’orlatura deve aggirare tutta la penna, essere arrotondata e non a forma di lancia). Ventre e gambe: bruno dorati con orlatura blu molto pronunciata. Coda: blu. Piumino: grigio chiaro.
GALLINA
Testa: bruno dorata. Mantellina: bruno dorata con larga fiamma blu più pronunciata che nel gallo, al centro di ogni penna una ‘lancia’ dorata. Piumaggio in generale: bruno dorato, ogni penna grande, larga ed arrotondata con orlatura uniforme blu. Remiganti primarie: blu all’interno e bruno dorate all’esterno. Remiganti secondarie: blu all’interno e bruno dorate con leggera orlatura blu all’esterno. Coda: blu.
Difetti gravi:
Gallo – colore impuro, mantellina troppo chiara; falciformi nere.
In entrambi i sessi – orlatura opaca o troppo chiara, grossolana o sfumata, mezze lune o orlatura presente solo sulla punta della penna; colore di fondo troppo chiaro; gambe grigie.

ORO ORLATA NERA
GALLO
Testa: bruno dorata. Mantellina: bruno dorata con fiamma nera che presenta al centro una ‘lancia’ dorata. Dorso, spalle e copritrici delle ali: bruno dorato con orlatura nera abbozzata, non formante macchie fuligginose. (Dorso di colore bruno dorato uniforme costituisce difetto). Lanceolate della groppa: bruno dorate con fiamma nera che presenta al centro una ‘lancia’ dorata. Grandi copritrici delle ali: bruno dorate con marcata orlatura nera, formano le fasce ben distinte. Remiganti primarie: nere all’interno e bruno dorate all’esterno. Remiganti secondarie: nere all’interno e bruno dorate con leggera orlatura nera all’esterno, Petto: ogni penna è bruno dorata orlata di nero (l’orlatura deve aggirare tutta la penna, essere arrotondata e non a forma di lancia). Ventre e gambe: bruno dorati con orlatura nera molto pronunciata. Coda: nera con riflessi verdi. Piumino: grigio fulvo.
GALLINA
Testa: bruno dorata. Mantellina: bruno dorata con larga fiamma nera più pronunciata che nel gallo, al centro di ogni penna una ‘lancia’ dorata. Piumaggio in generale: bruno dorato, ogni penna grande, larga ed arrotondata con orlatura uniforme nera. Remiganti primarie: nere all’interno e bruno dorate all’esterno. Remiganti secondarie: nere all’interno e bruno dorate con leggera orlatura nera all’esterno. Coda: nera.
Difetti gravi:
Gallo – colore impuro, mantellina troppo chiara.
In entrambi i sessi – orlatura opaca o troppo chiara, grossolana o sfumata, mezze lune o orlatura presente solo sulla punta della penna; colore di fondo troppo chiaro; gambe grigie.

PERNICIATA ARGENTO MAGLIE NERE
GALLO
Testa: bianca. Mantellina: bianco argento con fiamma nera a riflessi verdi che presenta al centro una ‘lancia’ bianca. Dorso, spalle e copritrici delle ali: bianco argento. Lanceolate della groppa: bianco argento con fiamma nera che presenta al centro una ‘lancia’ bianca. Grandi copritrici delle ali: nere con riflessi verdi (fascia dell’ala nera), orlatura ammessa. Remiganti primarie: nere con margine esterno
bianco. Remiganti secondarie: nere all’interno e bianche all’esterno formano il triangolo della bianco. Petto: nero con piccole orlature bianche all’apice delle penne. Ventre e gambe: neri con piccole orlature bianche all’apice delle penne. Coda: nera con riflessi verdi. Piumino: ardesia scuro.
GALLINA
Testa: bianca. Mantellina: bianco argento con larga fiamma nera più pronunciata che nel gallo, al centro di ogni penna una ‘lancia’ bianca. Piumaggio in generale: da grigio blu ad acciaio con più disegni neri che seguono la forma della penna; la rachide segue il colore del disegno. Remiganti primarie e secondarie: nere all’interno e grigie all’esterno. Coda: nera, eccetto le due timoniere superiori che dovrebbero essere grigie con disegno.
Difetti gravi:
Gallo – riflessi bruni o giallastri; assenza di disegno sul petto.
Gallina – riflessi bruni, assenza di disegno o disegno poco pronunciato; colore di fondo impuro o fuligginoso; assenza di fiamme sulla mantellina.

PERNICIATA MAGLIE NERE
GALLO
Testa: bruno dorata. Mantellina: bruno dorata con fiamma nera a riflessi verdi che presenta al centro una ‘lancia’ dorata. Dorso, spalle e copritrici delle ali: rosso carminio. Lanceolate della groppa: bruno dorate con fiamma nera che presenta al centro una ‘lancia’ dorata. Grandi copritrici delle ali: nere con riflessi verdi (fascia dell’ala nera). Remiganti primarie: nere con margine esterno bruno . Remiganti secondarie: nere all’interno e bruno dorate all’esterno formano il triangolo dell’ala bruno. Petto: nero con piccole orlature brune all’apice delle penne. Ventre e gambe: neri con piccole orlature brune all’apice delle penne. Coda: nera con riflessi verdi. Piumino: grigio scuro.
GALLINA
Testa: bruno dorata. Mantellina: bruno dorata con larga fiamma nera più pronunciata che nel gallo, al centro di ogni penna una ‘lancia’ dorata. Piumaggio in generale: bruno dorato intenso ed uniforme con più disegni neri che seguono la forma della penna. Remiganti primarie e secondarie: nere all’interno e brune all’esterno. Coda: nera, eccetto le due timoniere superiori che dovrebbero essere brune con disegno.
Difetti gravi:
Gallo – assenza di disegno sul petto, penne bianche sulle ali o coda.
Gallina – assenza di disegno o disegno poco pronunciato; colore di fondo impuro o fuligginoso; assenza di fiamme sulla mantellina.

ROSSA
GALLO E GALLINA
Piumaggio in generale: rosso marrone scuro brillante. Piumino: rosso.
Difetti gravi:
molta fuliggine nel piumino, tracce di bianco nelle timoniere e nelle remiganti; tracce di nero nella mantellina e lanceolate della groppa.

TRICOLORE
GALLO E GALLINA
Piumaggio in generale: colore di base castano, ogni penna termina con una macchia nera a forma di triangolo con all’estremità un punto bianco. Il colore di fondo della gallina è leggermente più chiaro. Le remiganti sono marroni con interno nero e punta bianca; le falciformi e timoniere sono nere con punta bianca; bianco un po’ più esteso ammesso. Piumino: grigio.
Difetti gravi:
perlatura bianca troppo intensa nei soggetti giovani; mancanza di marrone sul petto dei galli; colore base sbiadito; molte penne bianche; mantellina colar ottone; troppo bianco su remiganti e penne della coda.

RAZZE AVICOLE : AMROCKS

Ho deciso di inserire una nuova rubrica a cadenza mensile dove vi farò conoscere tutte le razze avicole esistenti ( galline, anatre, oche, ecc.) perchè mi sono resa conto che poche persone sanno quale innumerevole diversità di razze esistono anche negli avicoli, appunto, come è per i nostri cani ed i nostri gatti.Ognuna di esse presenta delle caratteristiche ben precise che la distingue dalle altre…ebbene vi eddurrò in merito sperando di farvi cosa gradita.

Inizierò presentandovi anzitutto quelle che personalmente posseggo nell’ortodellafantasia   per poi, a mano a mano, descriverle tutte…sarà un bel viaggio ricco di informazioni…..

Iniziamo il nostro viaggio con una razza di origine americana del Massachusset : LA AMROCK.

 

 

 

Origine, diffusione e caratteristiche economiche

Origine: U.S.A. – Migliorata in Germania

Razza americana originaria del Massachusetts, selezionata nel 1868. incrociando la Domenicana con la Cocincina e la Java nere. Importata in Germania nel 1948 ottenendo un grande successo tra gli allevatori.
Sembra che il nome sia stato dato dagli allevatori tedeschi, dalla abbreviazione di “Amerikan rocks”. In Germania è stata selezionata anche la varietà nana.
Ottima ovaiola (peso minimo 55 grammi e guscio da crema a brunastro) e produttrice di carne. I pulcini sono autosessabili alla nascita.
Pollo a doppia attitudine, di taglia abbastanza grande e con forme arrotondate. Ricercare la resistenza, la crescita rapida e una buona fecondità. Limitare la propensione alla cova.

Caratteristiche morfologiche

Unica varietà a mantello barrato.
Il mantello dei galli è più chiaro.
Testa grossa con cresta semplice, diritta in entrambe i sessi.
Occhio grande con iride rosso scuro. Orecchioni e bargigli rossi. Collo medio con abbondante mantellina. addome e dorso larghi. Ali medie aderenti al corpo. Coda larga e di lunghezza media. Zampe corte con tarsi gialli.

Peso medio:
– Gallo: Kg. 3,1 – 3,6
– Gallina: Kg. 2,5 – 3,0

Standard di razza – FIAV

I – GENERALITA’
Origine: U.S.A. – Migliorata in Germania.
Uovo
Peso minimo g. 55
Colore del guscio: da crema a brunastro.
Anello
Gallo : 22
Gallina : 20

II – TIPOLOGIA ED INDIRIZZI PER LA SELEZIONE
Pollo a doppia attitudine, di taglia abbastanza grande e con forme arrotondate. Ricercare la resistenza, la crescita rapida e una buona fecondità. Limitare la propensione alla cova.

III – STANDARD
Aspetto generale e caratteristiche della razza
1- FORMA
Tronco: Di lunghezza media, largo, pieno, con linea del dorso leggermente salente.
Testa: Di taglia media, ovale.
Becco: Corto, forte, ricurvo.
Occhi: Grandi.
Cresta: Semplice, mediamente grande, cinque denti.
Bargigli: Di media grandezza, rossi, di tessitura fine e lisci.
Faccia: Rossa e liscia.
Orecchioni: Rossi, di grandezza media.
Collo: Di lunghezza media, con mantellina abbondante.
Spalle: Larghe.
Dorso: Largo.
Ali: Ben rialzate e portate molto aderenti al corpo.
Coda: Di lunghezza media, con falciformi ben arrotondate.
Petto: Largo, profondo e ben arrotondato.
Zampe: Gambe di lunghezza media; tarsi mediamente lunghi, quattro dita, senza piume.
Muscolatura: Ben sviluppata.
Pigmentazione: Molto intensa.
Ventre: Largo, pieno, ben sviluppato particolarmente nella gallina.
Pelle: Morbida, gialla.
2 – PESI
GALLO : Kg. 3,1-3,6
GALLINA : Kg. 2,5-3,0
Difetti gravi:
Gallo: peso inferiore a kg. 2,8
Gallina: peso inferiore a kg. 2,2
3 – PIUMAGGIO
Conformazione: Piumaggio ben aderente al corpo, con penne larghe, piumino denso.

IV – COLORAZIONI
BARRATA
Occhi: rossi
Becco: giallo
Tarsi: gialli
Unghie: corno scuro