Archivio mensile:ottobre 2016

Dolcetti di Halloween bimby

Invece che fare dolcetti ricoperti di cioccolato o con creme laboriose…ho optato per una ricetta tanto semplice quanto d’effetto con un risultato che definirei strepitoso!!!Ecco la ricetta

CIMG7264 (FILEminimizer)

Ingredienti:190 gr di zucchero, sale un pizzico, 4 uova, 160 gr di olio di semi di girasole, 200 gr di farina 00, mezza bustina di lievito per dolci,zucchero al velo per decorare ,colorante rosso per alimenti in polvere,acqua calda q.b, mezza fiala aroma limone

Mettiamo nel boccale lo zucchero ed un pizzico di sale e polverizziamo 15 sec.vel 10

Aggiungiamo le uova e lavoriamo 1 min. vel.4.Versiamo l’olio 20 sec.vel 5.

Uniamo la farina e lavoriamo 30 sec. vel 6.Aggiungiamo il lievito e l’aroma 15 sec vel.5.

Disporre l’impasto ottenuto negli apositi stampi riempendoli solo per metà e mettere in forno a 180 ° circa fino a quando siano ben dorati.Fare la prova stecchino prima di toglierli dal forno,poi lasciarli raffreddare,sformarli.

In una tazzina mettere un po di zucchero al velo un goccino d’acqua tiepida ed un po di colorante rosso ed iniziare a mescolare ottenendo una crema densa che con l’aiuto di una sac a poche andremo ad usare per decorare i n ostri dolcetti!!!

Buon Halloween e….

BUON APPETITO

Polpettone bimby al sugo di champignon e pomodorini pachino

CIMG7214 (FILEminimizer)

Per 4 persone:1 scalogno, 1 spicchio di aglio, 500 gr di carne di pollo e tacchino macinata, 400 gr di pomodori maturi, 100 gr di mollica di pane raffermo, 300 gr di funghi champignon freschi , 100 gr di parmigiano reggiano grattugiato, 30 gr di olio extravergine di oliva, 100 gr di vino bianco secco, 100 gr di latte, 200 gr di brodo vegetale, 2 uova,50 gr di speck tagliato a fette sottili, sale e pepe q.b.

Mettere a bagno la mollica di pane nel latte.
Mettere lo speck nel boccale e tritare 10 secondi velocità 5
Aggiungere la mollica di pane bagnata nel latte e strizzata, il formaggio, le uova, sale, pepe e la carne 10 secondi velocità 3.
Togliere il composto e formare con le mani un polpettone, ungerlo di olio, adagiarlo nella carta da forno bagnata e strizzata,avvolgerlo con la stessa carta e sistemarlo nel varoma.

Nel boccale inserire olio, scalogno e aglio soffriggere 3 minuti 100° velocità 4.
Inserire la farfalla, unire i funghi tagliati a fettine, i pomodori tagliati a dadini e cuocere 5 minuti 100° velocità 1, sfumare con il vino 2 minuti 100° velocità 1.
Aggiungere il brodo vegetale, posizionare il varoma e cuocere il polpettone per 30 minuti temperatura varoma velocità 1.

Una volta cotto srotolare delicatamente il polpettone,tagliarlo a fette  a fette e disporlo in un piatto da portata.Frullare il sugo di cottura 10 sec.vel 5 e cospargere il polpettone con il sughetto ottenuto.Se il sugo vi sembra troppo asciutto allungarlo con un pochino di brodo o acqua calda.

BUON APPETITO

Spaghetti saporiti

Se anche voi come me amate i sapori decisi allora questa è la ricetta giusta per voi…velocissima e buonissima nonchè semplicissima…..

CIMG7124 (FILEminimizer)

Ingredienti per 2 persone:3 cucchiai di olio evo, 3 acciughe, un cucchiaio di capperi, uno spicchio d’aglio,prezzemolo, 150 gr di spaghetti, formaggio grana.

Mentre mettiamo una pentola a bollire con l’acqua salata nella quale cuoceremo  gli spaghetti,prepariamo il condimento.Mettiamo l’olio in una padella antiaderente con lo spicchio d’aglio sbucciato e tagliato a pezzettini piccoli.Quando e ben rosolato aggiungiamo le acciughe e con l’aiuto di una forchetta di legno le sciogliamo bene nell’olio….aggiungiamo i capperi tritati lasciamo sul fuoco per circa un minuto a fuoco dolce e mescolando,quindi togliamo dal fuoco ed aggiungiamo il prezzemolo.Il condimento è pronto.Scoliamo gli spaghetti e facciamo saltare mezzo minuto nella padella del condimento.Servire subito in tavola con una bella spolverata di grana.

BUON APPETITO

 

Polpette al sugo bimby

Se non avete tempo per preparare le polpette nel modo classico ma volete mangiare qualcosa di buono…allora sarà il caso di farle fare al bimby…ecco pronta per voi una buona ricetta.

CIMG7101 (FILEminimizer)

Ingredienti:500 gr di macinato,un po di prezzemolo, 1 carota, 1 gambo di sedano, 1 uovo, 40 ml di latte, 1 spicchio d’aglio, 1 cipolla, 50 gr di parmigiano grattugiato, 100 gr di pane raffermo, 100 ml di vino bianco,sale e pepe q.b., 400 ml di acqua

Prendete il Bimby e mettete nel boccale il formaggio grattugiato, l’aglio, il pane raffermo sminuzzato ed il prezzemolo. Azionate il tutto per 30 secondi ed impostate la velocità 4 /5 per 15 secondi o un pochino di più(il pane deve sbriciolarsi.

Aggiungete poi 40 grammi di latte, le uova, sale, pepe e la carne macinata che avete a disposizione, accendete nuovamente il robot per 40 secondi ed impostate la velocità su 3.
L’impasto deve risultare omogeneo e compatto e non deve attaccarsi sui bordi del boccale, in quest’ultimo caso aggiungete ancora un po’ di parmigiano e di latte.

Formate le polpette con il composto appena preparato e deponetele  nel Varoma facendo attenzione a non chiudere i fori presenti sul coperchio. Versate nel boccale il vino, le verdure tagliuzzate, un po’ d’acqua ed un pochino di sale, accendete il Varoma per 8 minuti ad una velocità 3.

Cucinate per altri 30 minuti (Varoma, velocità 3) e terminata la cottura aggiungete un po’ di farina e di burro se il sughetto risulta poco compatto (tempo 5 minuti, velocità 4 e temperatura sugli 80 gradi). Adagiate le polpette su di un piatto da portata ed irroratele con il sugo di cottura che prima però,se non dovesse essere cremoso,farete andare a vel 7/8 per circa 6 sec giusto il tempo di omogeneizzare il tutto.

BUON APPETITO.

Torta marmorizzata

Esistono davvero molte varianti  di questa ricetta…..tutte a modo loro valide .Stà a voi ricercare quella che più gradite.Oggi io ve ne  posto una delle tante…

CIMG7055 (FILEminimizer)

Ingredienti: 200 gr di burro, 200 gr di zucchero, 300 gr di farina, 100 gr di farina di mais(maizena o amido di mais), 50 gr di cacao amaro, 6 uova, 1 bustina di lievito, latte q.b., 1 fialetta aroma arancia

Tagliate il burro a pezzi grossolani, versateci sopra lo zucchero e lavorate con uno sbattitore, aggiungendo 1 uovo alla volta,ed alla fine aggiungete anche la fialetta d’aroma.
Aggiungete la farina e la maizena, setacciandole con un colino poco per volta,( a questo punto io preferisco impastare a mano con un cucchiaio di legno ma ognuno fa come ritiene meglio) assieme anche al lievito precedentemente amalgamato bene con le due farine.
Continuate a sbattere finché non otterrete un impasto omogeneo.
Prelevate metà impasto e amalgamatelo col cacao e un pochino di latte.
Imburrate una tortiera e metteteci delle palle d’impasto al cacao alternandole con quelle chiare.
Una volta riempito tutto lo stampo infornate a 180° per un’ora circa facendo sempre la prova stecchino prima di togliere la torta dal forno.

Come vedete è di facile esecuzione senza contare che vi potete sbizzarrire con la forma che gli volete dare:torta rotonda classica, a ciambella, potete usare lo stampo del kughelopf od anche stelle (idea per Natale) o,perchè no,anche animaletti.

BUON APPETITO

Ciambella salata di zucca e pancetta

Il tortino di zucca e pancetta è un delizioso secondo piatto ideale in queste giornate autunnali….Vediamo insieme come prepararlo!

CIMG7202 (FILEminimizer)

Ingredienti: 1 cipolla rossa, mezza zucca gialla piccola, 1 confezione di pancetta affumicata a dadini, 2 cucchiai di parmigiano grattugiato, 1 rametto di rosmarino, 4 uova, sale, 1 pizzico di bicarbonato, pepe nero macinato q.b., olio d’oliva.

Iniziamo tagliando la zucca in piccoli cubetti che terremo per il momento in parte

In un tegame far soffriggere l’olio con la cipolla tagliata a listarelle.

Dopo circa 10 minuti, quando la cipolla risulterà morbida, aggiungere la pancetta a cubetti e farla rosolare bene. Pochi minuti dopo aggiungere anche la polpa di zucca. Rigirare per qualche minuto, aggiungere un pochino di sale ed un pò di acqua calda e chiudere con il coperchio. Abbassare il fuoco. Impiegherà pochi minuti a cuocere, l’importante è che la zucca si sia sfaldata e abbia formato una cremina che avvolge tutti gli altri ingredienti, cosa che controlleremo girando di tanto in tanto.(quando vedrete che la zucca è cotta aiutatevi con una forchetta a disfarla per bene)

Trascorsi al massimo 15 minuti togliere il coperchio e con la fiamma  un pochino più alta far asciugare il liquido in eccesso. Qundi spegnere e lasciar raffreddare.

Prendere un contenitore di media grandezza. Rompere le 4 uova, aggiungere il parmigiano grattugiato, spezzettare il rametto di rosmarino, macinare un pochino di pepe nero, un filo d’olio evo e mescolare. Consiglio di non mettere altro sale, perchè abbiamo già salato precedentemente ed aggiunto il formaggio grattugiato e la pancetta. Consiglio invece di mettere mezzo cucchiaino di bicarbonato perchè rende sempre le pietanze più soffici ed anche più digeribili .

Quando la zucca si sarà rafreddata, aggiungerlea al composto e riprendere a girare il tutto. Prendere ora uno stampo( meglio se di silicone perchè così il composto si staccherà praticamente da solo uan volta cotto) e versarvi il composto. Cuocere in forno a 180° circa per 30 minuti controllando la cottura prima di estrarre.

Lasciare intiepidire prima di servire.Servire in tavola con delle olive nere al centro o con altri ingredienti a voi graditi.

BUON APPETITO

Strudel alla zucca

Chi lo dice che per Halloween dobbiamo accontentare solo i bimbi con piatti da brivido…anche i grandi vogliono qualcosa di buono ed ecco allora che li accontentiamo.

CIMG7127 (FILEminimizer)

Ingredienti:1 rotolo pasta sfoglia, 1/2 kg. di polpa di zucca pulita, 100 gr di speck, 200 gr di formaggio (anche mozzarella quella che si usa per fare la pizza),  rosmarino, olio d’oliva extra vergine, sale, pepe.

Per prima cosa pulite bene la zucca e tagliatela in pezzi che poi andrete a mettere avvolta  in una stagnola ed in forno a cucinare.Una volta pronta la lasciate raffreddare e la tagliate a pezzettini non troppo grossi,tagliate anche la mozzarella a pezzi piccoli, lo speck a dadolini, il rosmarino con le forbici .Mescolate tutto in una ciotola per bene aggiungendo anche un po di sale e pepe.

Srotolate il rotolo di sfoglia,farcite con il composto,lo richiudete per bene avvolgendolo e sigillando per bene i bordi.Infornate fino a quando la pasta assume un bel colore dorato.

Lo strudel è pronto,Lasciatelo intiepidire un pochino prima di tagliarlo a fette e servite in tavola.

BUON APPETITO

Il riparo di Biarzo ed il mulino

A Biarzo esiste un mulino dismesso incorniciato in uno scenario mozzafiato…..la tranquillità che si respira in questo luogo è qualche cosa di unico.Nei pressi del mulino poi esiste anche l’antico riparo di Biarzo di cui vi voglio edurre con un articolo interessantisimo  che vi spiega di cosa si tratta:

È una cavità che si apre nei conglomerati fluviali affioranti lungo la sponda sinistra del torrente Natisone e venne scoperta come località di frequentazione preistorica negli anni Ottanta dello scorso secolo, grazie all’attività del Circolo Speleologico e Idrologico Friulano.

Il Museo Friulano di Storia Naturale e l’Università degli Studi di Ferrara condussero scavi stratigrafici tra il 1982 e il 1985, aprendo un sondaggio che si spinse sino alla profondità di 1,5 metri e che permise di indagare un interessante deposito con 6 livelli di frequentazione, compresi tra Paleolitico superiore e prime età dei metalli.

Arpone in materia dura animale

I vari livelli hanno restituito industrie in pietra scheggiata – sia in selce sia in cristallo di rocca – e in materia dura animale; dai soli strati più recenti provengono alcuni frammenti ceramici, che sono stati riferiti al Neolitico e all’età del rame. Sono state, inoltre, raccolte lungo quasi tutta la stratigrafia sostanze coloranti (minerali di ocra) e conchiglie forate.

RIparo di Biarzo

L’ambiente e le attività svolte al Riparo di Biarzo sono documentate anche dai resti faunistici, tra cui mammiferi superiori, micromammiferi, pesci e molluschi, e dai carboni. Il solo livello Epigravettiano è stato datato al radiocarbonio e ha restituito la seguente data: 11.150 ± 150 BP (R-1850).

Il museo ha recentemente promosso, in collaborazione con il Dipartimento di Biologia ed Evoluzione – Sezione di Paleobiologia, Preistoria e Antropologia dell’Università degli Studi di Ferrara, il riesame di alcune categorie di reperti, anche alla luce delle nuove opportunità che la scienza offre alla comprensione dei contesti preistorici.

Nell’ambito di questo progetto è stata condotta a termine l’analisi funzionale dei manufatti in pietra scheggiata epigravettiani a cura di Sara Ziggiotti ed è in corso il riesame del campione faunistico.Dopo questa piccola lezione vi lascio alle immagini di questo luogo

CIMG6456 (FILEminimizer) CIMG6457 (FILEminimizer) CIMG6458 (FILEminimizer) CIMG6460 (FILEminimizer) CIMG6461 (FILEminimizer) CIMG6462 (FILEminimizer) CIMG6464 (FILEminimizer) CIMG6466 (FILEminimizer) CIMG6467 (FILEminimizer) CIMG6468 (FILEminimizer) CIMG6469 (FILEminimizer) CIMG6471 (FILEminimizer) CIMG6478 (FILEminimizer) CIMG6479 (FILEminimizer)

Nei pressi del mulino e del riparo c’è anche il fiume Natisone dove noi ci siamo divertiti a fotografare gli shizzi dei sassi lanciati nell’acqua e due paperette che ci hanno fatto compagnia…..

CIMG6481 (FILEminimizer) CIMG6482 (FILEminimizer) CIMG6483 (FILEminimizer) CIMG6486 (FILEminimizer) CIMG6488 (FILEminimizer) CIMG6492 CIMG6498 (FILEminimizer) CIMG6512 (FILEminimizer) CIMG6513 (FILEminimizer) CIMG6514 (FILEminimizer) CIMG6515 (FILEminimizer) CIMG6517 (FILEminimizer) CIMG6518 (FILEminimizer)

Alla prossima scampagnata….

Wurstel mummia

Niente di più facile da realizzare  per far felici i nostri bimbi (anche i grandi perchè vi assicuro che i wurstel fatti così sono davvero buoni)

CIMG7045 (FILEminimizer)

Ingredienti:un rotolo di sfoglia,qualche wurstel,qualche oliva nera , un po di maionese.

Ritagliare dalla pasta sfoglia delle strisce larghe circa un cm ed avvolgere i wurstel lasciando libera solo la parte superiore che diverrà la “faccia della mummia”.Guardate la foto per capire bene come fare.Infornare a temperatura attorno ai 180° fino a quando la sfoglia assume un colore dorato.

Sfornare,attendere un attimo che i wurstel non siano troppo bollenti e con la maionese ed aiutandosi con una sac a poche o con una siringa per dolci con il beccuccio liscio e piccolo,creare gli occhi (sui quali adagerete un pezzettino di oliva nera che farà da occhio),e la bocca…..piatto pronto!!!!

BUON APPETITO